Categoria: BENESSERE E CERVELLO

ALZHEIMER e neuropsicologia.

La Malattia di Alzheimer (AD, Alzheimer Disease) è una forma dementigena, o deterioramento cognitivo cronico progressivo, che impatta soprattutto sulla memoria. Diversi studi hanno riportato come trattamenti farmacologici abbinati a riabilitazione neuropsicologica e counselling per i familiari, portino ad un rallentamento del decorso clinico e a un miglior adattamento della famiglia alla patologia del proprio caro.

Continua a leggere

Neurotrasmettitori: i messaggeri chimici del cervello.

E’ importante, per comprendere i passaggi evolutivi degli studi di Bio e Neuroscienze, comprendere i concetti di base. I neurotrasmettitori sono delle molecole che permettono alle cellule del nostro corpo di trasmettere un segnale nervoso (che da fisico “potenziale di azione di membrane” diventa chimico “rilascio della sostanza chimica he è appunto il neurotrasmettitore). Ogni Neurotrasmettitore ha le sue caratteristiche e le sue funzioni, che vedremo di volta in volta.

Continua a leggere

NEUROSCIENZE e storia dei metodi. Il Test di WADA.

Le neuroscienze cognitive oggi si avvalgono dei metodi di Neuroimmagine. Tuttavia, in passato l’indagine sperimentale era certamente più invasiva. Uno dei primi metodi fu il Test di Wada, nel quale attraverso l’azione di un sedativo iniettato in carotide si spegneva temporaneamente qualsiasi funzione cognitiva superiore nell’emisfero controlaterale all’iniezione. Il fine era quello di valutare la funzionalità dell’emisfero non anestetizzato attraverso l’esecuzione di test neuropsicologici.